martedì 11 febbraio 2014

Convegno: “Memoria e diritto - Il processo del Vajont”

Camera penale di Trieste "prof. Sergio Kostoris"
in collaborazione con
WWF Trieste onlus
Memoria e diritto - Il processo del Vajont
La catastrofe del Vajont fu all’origine di un lungo processo. Il 14 febbraio del 1964 la richiesta di formalizzazione dell’istruzione fu affidata al giudice Mario Fabbri che conferì a un collegio di periti i quesiti sull’accertamento delle responsabilità di quanto accaduto. Il dibattimento si svolse nel 1968, innanzi al Tribunale dell’Aquila. Il percorso giudiziario, ricco di colpi di scena, giunse a conclusione a seguito di vari accordi transattivi, solo nel 2000. Fu questo il primo grande processo ambientale che si svolse in Italia.
La Camera penale giuliana e il WWF di Trieste hanno chiamato a parlarne l’avvocato Nicola Canestrini, figlio di Sandro Canestrini, l’avvocato al quale molte parti civili affidarono il loro patrocinio.
Introduzione
Avv. Alessandro Giadrossi
Relazione
Avv. Nicola Canestrini
Avvocato in Rovereto
Redazione Rivista “Diritto e Giustizia”, “Guida al Diritto” , Penale.it e Altalex
Venerdì 21 febbraio 2014 ore 16:00
Aula Magna della Scuola Superiore di Lingue Moderne
per Interpreti e Traduttori di Trieste
via Filzi, 14 - TRIESTE
E’ stato chiesto il riconoscimento della partecipazione al Convegno per l’assegnazione
di n. 4 crediti formativi in materia penale
Segreteria organizzativa:
Camera Penale di Trieste “prof. Sergio Kostoris”
Iscrizione gratuita al Convegno da inviare via fax o preferibilmente E-mail a:
Avv. Eleonora Sponza – fax 040 361246 – E-mail: eleonora.sponza@studiokostoris.it

Nessun commento:

Posta un commento