domenica 16 settembre 2012

“Mobilità e salute: monitorare per pianificare”: 21 settembre,ore 17 - palazzo Gopcevich

Settimana Europea della Mobilità 2012
Trieste, Sala “Bobi Bazlen”, Palazzo Gopcevich, via Rossini 4
Venerdì 21 settembre 2012 - ore 17:30
Mobilità e salute
Monitorare per pianificare: studi ed esperienze

Il  Convegno sulla “Mobilità Sostenibile” prende spunto da due importanti eventi culturali recenti, entrambi svoltisi a Venezia, il X° Meeting Italiano della rete CITTÀ SANE – OMS (10-11 Maggio 2012), intitolato “La promozione della salute come antidoto alla crisi” nell’Anno Europeo dell’Invecchiamento Attivo, che cade nel 2012, e il convegno nazionale del programma “GUADAGNARE SALUTE” (21-22 giugno 2012) intitolato “Le sfide della promozione della salute: dalla sorveglianza agli interventi sul territorio”, tenutosi sotto l’alto Patronato del Presidente della Repubblica.
Durante il convegno verranno fatte delle considerazioni su esperienze e studi di valutazione per una mobilità sostenibile, articolando proposte che si  vorrebbero veder applicate in buone pratiche, i cui esiti debbono essere onestamente monitorati. Il convegno è promosso dall'ISDE, Associazione Culturale Pediatri e dalla Rete Regionale Cità Sane - OMS, con il patrocinio del WWF.
La prevenzione come investimento: il caso della mobilità attiva

Andare a piedi e in bicicletta e’ un ottima attività’ fisica nella vita di tutti i giorni, e può rappresentare una modalità semplice e conveniente per la promozione della salute. Promuovere la mobilità attiva significa selezionare nello stesso tempo azioni in grado di supportare altri obiettivi in altri settori, consente di migliorare la qualità della vita urbana attraverso una riduzione della congestione da traffico, del rumore, dell’inquinamento atmosferico, delle emissioni di gas serra, un miglioramento della sicurezza stradale ed una valorizzazione e maggiore fruizione degli spazi verdi e pubblici, contribuendo ad iniziative a favore della valorizzazione e recupero del territorio ,con risparmi energetici concreti. Di questi argomenti, l’ISDE-Medici per l’ambiente ed altre Associazioni cugine hanno dato il loro parere nei tavoli di ascolto del nuovo Piano Regolatore Generale del Comune di Trieste , ,hanno portato esperienze e sottolineato la necessità dell’impegno partendo dai monitoraggi per tutelare, la salute, e l’ambiente di vita . Un nuovo stimolo alla promozione della mobilità attiva deriva dallo sviluppo di nuovi strumenti, quali HEAT (Health Economic Assessment Tool) for cycling and walking. Rivolto ai pianificatori urbani e del trasporto, e sviluppato con il sostegno di numerosi partners Europei, fra cui la Commissione Europea, attraverso il progetto PHAN (Physical Activity Networking). HEAT consente di stimare in termini economici gli effetti della mobilità attiva, attraverso la riduzione della mortalità generale associata ad una maggiore attività fisica. 


Nessun commento:

Posta un commento