mercoledì 30 dicembre 2015

Intesa tra Ministeri per la Riserva di Miramare

Buone notizie di fine anno!
Lo sfratto del WWF, ente gestore dell’Area Marina Protetta di Miramare, dal Parco omonimo sembra essere momentaneamente scongiurato grazie all’intesa raggiunta tra i Ministeri dell’Ambiente e dei Beni Culturali: a darne notizia è stato l’assessore regionale alla cultura Gianni Torrenti tramite un comunicato in cui spiega che l’accordo, proposto dal ministero dell’Ambiente, è stato accolto con soddisfazione da entrambi i dicasteri coinvolti.
Vogliamo ringraziare tutti Voi, rappresentanti delle istituzioni o privati cittadini, che nelle ultime due settimane avete fatto sentire la vostra vicinanza e solidarietà, sia in privato che pubblicamente, e perorato la nostra causa nelle sedi opportune.
Anche se soddisfatti di questo risultato, c’è tuttavia un “però”: i termini dell’accordo non sono stati ancora definiti e quindi non si conoscono le condizioni né i dettagli della permanenza del WWF all’interno del Parco.
Pur convinti e fiduciosi che, grazie all’intervento dei due Ministeri, la situazione si risolverà positivamente, riteniamo importante proseguire con la petizione online lanciata dal WWF Italia per sollecitare il Ministro Franceschini a sottoscrivere un atto formale e operativo nel più breve tempo possibile.
Vi chiediamo quindi ancora un ultimo sforzo per diffondere la petizione e, a chi di voi non l’avesse ancora fatto, di sottoscriverla:

Nessun commento:

Posta un commento