mercoledì 30 aprile 2014

Adriatico è uno, dieci anni dopo un mare visto da...

Nuovo appuntamento di "Adriatico, una storia scritta sull'acqua" la manifestazione su natura, cultura, economia e paesaggio  del mondo adriatico, organizzata dall'Associazione ambientalista Marevivo con la collaborazione del Gruppo/Skupina 85 e del quotidiano Primorski Dnevnik, il contributo della  Samer & Co. Shipping, del Vis A Vis  Grand Hotel Duchi D’Aosta e delle Cooperative Operaie di Trieste. 
Martedì 6 maggio  alle ore 18 - alla Sala degli incontri del Vis A Vis/Duchi D' Aosta - piazza dello Squero vecchio, 1  - Trieste   ci sarà l’incontro su: 
Adriatico è uno, dieci anni dopo
un mare visto da...
 Livio Jakomin Franco Juri dialogano con Dušan Kalc e Marino Vocci 
Il 2014 è un anno in cui ricorrono una serie di importanti anniversari, tra i quali i dieci anni del ritorno della Slovenia nella comune Casa Europea che ha dato l'avvio a quel processo che ha portato recentemente anche la vicina Croazia nell'Unione stellata, ricomponendo così un universo comune di senso, di cultura e di immaginario adriatico nuovamente condiviso. 


I popoli che storicamente hanno abitato le sponde di questo mare sono ritornati sotto lo stesso tetto e, a partire dalle esperienze internazionali delle loro carriere, Livio Jakomin, ultimo Console generale della Jugoslavia a Trieste  autore del libro "Na Meji - Sul confine" dove descrive i suoi ricordi dei difficili anni 1986-1990 e poi anche docente presso la Facoltà di Studi Marittimi e dei Trasporti dell'Università di Lubiana a Portorose, e Franco Juri, già Sottosegretario e Ambasciatore della Repubblica di Slovenia in Spagna  e  ora direttore del Museo del Mare Sergej Mašera di Pirano, ci offriranno le loro prospettive sul mondo adriatico, su come sono cambiate le dinamiche di interazione tra paesi e, dialogando con Dušan Kalc e Marino Vocci, offriranno prospettive sul futuro di questo inestimabile e preziosissimo mare condiviso.

Nessun commento:

Posta un commento