mercoledì 5 settembre 2012

"Piccola Terra", e condivisa: il futuro del paesaggio terrazzato - Prosecco, venerdì 7 settembre, ore 18:00

"Piccola Terra", e condivisa: il futuro del paesaggio terrazzato
venerdì 7 settembre alle 18
un appuntamento promosso dal WWF Trieste e dal WWF AMP Miramare



 Se pensiamo al “paesaggio” la mente corre a concetti astratti e molto ampi. Se dimentichiamo i concetti e le categorizzazioni e ci immergiamo nella realtà, nulla come il paesaggio suscita in noi continue emozioni.

 Da questa idea di paesaggio che sa emozionare, prenderà il via l’incontro di venerdì sera a Prosecco, promosso dal WWF Trieste e dal WWF Area Marina Protetta di Miramare: un appuntamento e un confronto con il pubblico per parlare di un paesaggio molto particolare, prezioso e caratteristico, il paesaggio terrazzato che a Prosecco, Contovello e sulla Costiera triestina trova un suo bellissimo esempio. La sua tutela non può prescindere dal costante intervento dell’uomo, dal lavoro del contadino che ogni giorno si prende cura della sua manutenzione. Il nodo del dibattito è quello dei modi e limiti dell’intervento umano, dei tipi di coltivazione tradizionale che devono essere favoriti.
 Lo spunto ci è offerto dalla proiezione del film “Piccola Terra”, primo premio al Festival Cinemambiente di Torino 2012 della sezione documentari, e dalla presenza in sala del regista Marco Romano. Il documentario racconta di un paesaggio terrazzato nel Canale di Brenta, a lungo dimenticato e abbandonato a se stesso, perché scomodo e difficile per le attività economiche, e poi rivalutato e valorizzato in una parabola dove non prevalgono interessi economici, politici o culturali, ma si esprime il desiderio di appartenenza e il legame con la terra.

 Alla promozione dell’iniziativa hanno concorso diverse realtà: quelle istituzionali come la Provincia di Trieste, quelle associazionistiche e di categoria, come l’associazione Mare Vivo, l’Agricola San Pantaleone, e il Consorzio Produttori Vini del Carso. Hanno anticipato, tra gli altri, un loro intervento l’assessore provinciale Igor Dolenc, quello comunale, Umberto Laureni, il Presidente di Mare Vivo, Convivium Leader di Slow Food Trieste e Ambasciatore della Città del Vino, Marino Vocci, il Presidente del Consorzio Produttori Vini del Carso, Sandi Skerk.

 L’attenzione sarà concentrata proprio su questo paesaggio “a pastini”, familiare e silenzioso custode di un altissimo potenziale naturalistico, culturale e perfino didattico e allo stesso tempo capace di dividere, infervorare, intrigare, far sperare e discutere un’intera comunità.

 L’appuntamento rientra nei programmi di tutela del WWF Trieste e nell’ambito delle iniziative condotte dall’Area Marina Protetta di Miramare con la collaborazione della Provincia di Trieste, per la conoscenza e la valorizzazione degli antichi percorsi pedonali che da Miramare salivano al ciglione carsico mettendo in comunicazione mare e Carso.

 L’incontro si terrà presso la Casa della Cultura - Kulturni Dom di Prosecco, alle 18.

 I posti sono limitati ed è consigliabile prenotare mandando una mail all’indirizzo wwftrieste@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento